Cerca
 
 

L' Associazione
Chi siamo
Storia della Sezione
Organi direttivi
Soci combattenti
Direttore tecnico
Istruttori
Ripiegatori
In ricordo
Corsi
Corso tondo
Corso A.f.f.
Tandem
Download
Foto-Immagini
Storia dei parĂ 
Canzoni ed inni
Segreteria
Informazioni
  Contatti
Dove siamo
Drop Zone
F.a.q.
Copyright & Disclaimer
Ringraziamenti
Staff
 
Link
Sezioni Anpd'I
Paracadutisti
Militari
Vari

Segnala questa pagina

ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARACADUTISTI D'ITALIA

- SEZIONE DI BOLOGNA -

 

 

DOWNLOAD> IN RICORDO> PAR. LUCA PROIETTI
 
AttivitĂ 
AttivitĂ  a breve
Esercitazioni
Baschi amaranto
Evoluzione
Origini
Paracadutismo militare
Paracadutismo sportivo
Translate
Inglese
Francese
Motori ricerca

(Tratto dal sito Congedati Folgore)

Abbiamo ricevuto queste righe che parlano del Paracadutista Luca Proietti, morto a distanza di sei mesi dal fratello, carabiniere, per un fatale incidente stradale. Unico senza cintura di sicurezza,unico morto di tre.
Chi scrive vuole rimanere anonimo. Sospendiamo temporaneamente gli aggiornamenti fino alle ore 16 di oggi, per tenere questo ricordo in questa pagina,sopra a tutti gli altri. Poi passerĂ  nella sezione del Sito che ospita i lutti.

---
Ho avuto alle mie dipendenze Il Caporal Maggiore Scelto Proietti per diverso tempo e in questa tragica occasione sento il bisogno di esprimere alcune considerazioni. Chi lo ha conosciuto sa che Luca era uno tra gli altri quando era inquadrato nel blocco della sua Compagnia…. ma non era uno come gli altri. Luca per qualunque superiore non era un “Dipendente”, era un “Collaboratore”…. non era “Un Giovane dalle Buone Capacità”, era semplicemente “ Un Paracadutista Eccezionale”…. Luca non era soltanto “Un Militare”, ma era uno dei pochi tra noi che, a parer mio, si poteva definire “ Un Soldato”; concetto questo ultimo che esula dal indossare una divisa, ma è strettamente legato alla fierezza e alla determinazione con cui essa è vestita. Per fare il nostro lavoro spesso non basta solo essere dei buoni lavoratori o essere motivati, bisogna avere qualcosa in più, che forse un sacerdote chiamerebbe “Vocazione”. Luca era profondamente pervaso da questa Vocazione. Ha portato la sua divisa e il suo basco come pochi di noi sanno fare ed è sempre stato un esempio per tutti; sia per i suoi subordinati che per i suoi superiori.Era impossibile non apprezzarlo… non volergli bene. Chi ha portato lo zaino con lui, chi lo ha seguito al lancio, chi ha condiviso le noiose e routinarie attività di tutti i giorni non ha mai sentito un commento fuori luogo, una critica ad un collega o una parola che non fosse di sprone.Oggi gli Ufficiali e i Sottufficiali della Brigata Paracadutisti Folgore non hanno perso soltanto un “numerico” su un polveroso registro, ma hanno perso un individuo che avrebbe fatto la gioia di qualunque comandante. Io ho un solo rimorso nei confronti di Luca…. non gli ho mai detto direttamente quanto, a mio modo di vedere, era capace e importante per noi…. l’ho sempre soltanto detto ai miei colleghi…. La mia speranza è che avesse capito ugualmente quanto lo apprezzavo.Io credo in Dio, e credo in un disegno divino, ma questa volta proprio non riesco a leggerlo… Una sorte crudele ha colpito con incredibile ferocia in meno di un anno una famiglia per ben due volte, portando via all’affetto dei genitori ben due figli… se Luca tra noi ha lasciato un vuoto enorme nella sua casa ha lascito una voragine incolmabile… a loro và il nostro pensiero e il nostro raccoglimento.Io non so se gli angeli esistono davvero, tuttavia voglio essere sicuro di una cosa: che da oggi tutti noi che gli volevamo bene quando saremo nuovamente di fronte alla porta dei nostri velivoli saremo meno soli, infatti avremo uno sguardo fraterno e benevolo che ci accompagnerà fino a terra nel nostro volo.

PAR. LUCA PROIETTI

PRESENTE!


 
 
 
 
La tua Homepage | Aggiungi ai Preferiti

Copyright © ANPd'I Sezione di Bologna.Tutti i diritti riservati.